Quattro Animali, Un Macinatore

[wpvideo Gv94o4L4]
I am looking for translators to translate this post into Spanish, Polish and Finnish. Email me if you are interested.
This post has been translated into French as Quatre Animaux, Un Broyeur (en Français).
This is an Italian translation of Four Animals One Grinder by “Natalie From France.”
Il primo animale è una mucca, il secondo un maiale, il terzo una mucca, e l’ultimo un cavallo.
Il video non è proprio raccapricciante o catastrofico come la maggior parte degli altri filmati presenti nel blog. E’ abbastanza difficile da guardare. Si vede quello che succede in un centro di raccolta e macinazione di carcasse animali. Il bestiame morto è spinto da un montacarichi verso il macinatore, poi viene tritato da questo apparecchio incredibile: ossa, teste, zoccoli e tutto il resto.
Ci sono un sacco di articoli in internet che sostengono che le mucche sono vive. Non è vero. sembrano vive soltanto quando il macinatore si mette in moto; in realtà si muovono a causa dell’enorme potenza dell’apparecchio.
Un’altra idea errata è che gli animali tritati siano destinati all’alimentazione umana, per produrre hot dogs per esempio. Non è vero.
Si tratta di animali morti in azienda agricola, e quindi impropri al consumo. Certe persone sostengono che i prodotti derivati dalla macinazione delle carcasse potrebbero essere destinati all’alimentazione animale (pollame) oppure per l’alimentazione degli animali domestici.
Non è un pensiero gradevole, in effetti questo tipo di “riciclaggio” è la causa dell’apparizione del morbo della mucca pazza. L’idea che tutto questo finisca nella ciottola dei nostri animali di compagnia mi spezza il cuore. Davvero. Non mangero’ mai più crocchette per cani.
Penso che di solito gli animali finiscano come fertilizzante, il che rappresenta un metodo inoffensivo di utilizzarli. Si produce pure del grasso animale per motori. Si riesce anche a fare del sapone di questa purè di cavallo (Mr Ed nel testo, ndt).
La gente non si rende conto che il bestiame muore ogni giorno, particolarmente nelle moderne aziende agricole. Non ci si pensa mai, ma come fare per smaltire cavalli, mucche e maiali morti ? Non si puo’ mica depositarli nel cassonetto. E’ difficile scavare un buco per seppellirli. Non esistono cimiteri per mucche e cavalli, e gli inceneritori non li accettano.
Ed è qui che entra in ballo il centro di smaltimento carcasse animali. Immagino che si vende l’animale morto al centro di smaltimento, gli addetti vengono a prenderlo. Lo portano al centro e lo macinano per produrre fertilizzante o qualcosa di simile. In questi centri l’odore è insopportabile, come lo attestano le persone che abitano in prossimità.
Il tizio che si occupa del montacarichi ha sicuramente il peggior lavoro del paese. Pensate al tizio che pulisce il macinatore. Guardate il disordine.
Alla fine il montacarichi butta un cavallo nell’apparecchio, è incredibile…il rumore del macinatore gigantesco quando trita le ossa e i crani. Wow !
C’è una sequenza particolamente sgradevole, alla seconda mucca (2’11) si vede un getto enorme dalla carcassa mentre viene tritata. Significa che l’animale è andato in decomposizione durante abbastanza tempo, ed è gonfiato. E’ un’altra delle ragioni per le quali la carne è impropria al consumo.
Questo video era disponibile in rete da qualche anno, ma da metà agosto risquote un gran successo.
Esiste un’incredibile quantità di roba da guardare in internet. Prima di Al Gore, chi di voi aveva già visto funzionare un centro di smaltimento carcasse ?
La società che produce questo macinatore si trova in Danimarca. Pensate un po’ alla tecnologia adoperata in questo apparecchio. Si chiama PB 30/40 Crusher.
Alcuni pensieri:
Sarebbe un aggeggio fantastico per l’applicazione della pena di morte ! Basta con l’iniezione letale ! Omicidio premeditato ? Condannato al macinatore ! Si potrebbero vendere i biglietti per una bella cifra, la gente verrebbe a vedere il condannato frullato vivo. Il ricavato andrebbe nelle casse dello Stato, così lo Stato potrebbe adoperare questi soldi per aiutare i cittadini.
Un macinatore lo voglio anch’io !!!! Dove posso comprarlo ? Mi piacerebbe adoperarlo contro qualche nemico. Lo legherei, lo butterei sulla rampa di carico e me ne sbarazzerei nel Macinatore. Poi incasserei 1000 dollari a spettatore e me ne andrei con il ricavato.
Si dovrebbe adoperare questa macchina per tritare gli esseri umani. Cosi’ potremmo salvare tanto spazio cimiteriale, ed adoperare le aree dei futuri cimiteri per costruire supermercati e altre cose altrettanto indispensabili.
Attualmente penso che quando moriro’, desidero essere frullato cosi’. Si potrebbe organizzare un funerale, con invitati che guardano mentre mi faccio tritare, mangiando pop corn e cose simili.
Una volta tritato desidero diventare scatolame col nome “Robert Lindsay Kitekat” ed essere dato in pasto al mio gattino, supponendo che ne abbia uno. Se non ho un gatto voglio comunque essere trasformato in cibo per gatti, perchè li amo.
Così i gatti festeggieranno mangiando qualcuno che li ha amati con tutto il cuore. I gatti mi hanno dato cosi tanto amore in vita mia e questa sarebbe la mia maniera tutta speciale di tornarglielo.
C’é un rock brutale, mortale e metallico come sottofonodo, vero ?
Sarebbe divertente vedere un elefante morto o una giraffa, buttati nel macinatore, tanto per farci quattro risate…
Nel mio paese dei sogni ci sarebbe la tele con 600 canali via cavo. Un canale chiamato “tele-macinatoio” mostrerebbe l’apparecchio in funzione tutto il giorno. Per rendere i programmi più interessanti, si potrebbe macinare ogni sorta di animali. Guarderei la tele tutto il giorno, mentre lavoro, anche come sottofondo. Cambierei canale all’ora dei pasti.
Ci sono molte possibilità d’impiego per questo apparecchio.
Si potrebbe prendere un bambino Bianco obeso, cresciuto da una madre single a forza di Twinkies e videogiochi, per metterlo sotto il macinatore. La carne trita cadrebbe intorno a lui, sul suo viso, ricoprendolo interamente. Gli operai spalerebbero la carne in modo da evitare di seppellirlo.
Potrebbe tenere la bocca aperta, la carne cadrebbe dentro, facendolo diventare sempre più grasso. Dopo dieci anni di questa “dieta” sarebbe cosi’ grasso che potrebbe diventare il Re della Germania.
Si potrebbe tritare il bestiame e darlo a Disney. Disney potrebbe ricostituire gli animali in esseri umani, in particolare le star preferite dai teen agers Selena, Miley e Britney. Ci vorrà poco tempo ai fan isterici per rendersi conto che il loro idolo era un cavallo macinato.
Si potrebbe adoperare il macinatore per tentare di risolvere i conflitti impossibili da risolvere. Macinando mucche e maiali, riprendendo le immagini e distribuendone i film nelle zone di guerra potremmo far progredire il conflitto indo musulmano in Cachemire.
Le possibilità sono infinite !

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *