Video Shock: Pariolini Russi Massacrano Un Barbone

Repost from the old site. I am looking for translators to translate this post into German, Dutch, Danish, Norwegian, Swedish, Finnish, Estonian, Serbo-Croatian and Bulgarian. Email me if you are interested.
This post has been translated into other languages. Our title,Human Beasts – Massacre in a Russian Forest, in English, is here. The French translation, Massacre Dans Une Forêt Russe, is here. Spanish translation, Bestias Humanas – Masacre en un Bosque Ruso, here. Polish translation, Ludzkie Bestie – Masakra w Rosyjskim Lesie. Hungarian translation, Vadállati Ember Mészárlás Egy Orosz Erdőben, here. Polish translation, Ludzkie Bestie – Masakra w Rosyjskim Lesie.
The video has been removed. Try here instead. This video is getting pulled all over the place all the time, so it’s location is often shifting.
[wpvideo kdhb8prx]
This is an Italian translation of one of the most evil videos available on the Internet.
It goes under various names and variations.
Some of the names are 4 Men 1 Hammer, Four Men One Hammer, 3 Guys 1 Hammer, 3 Guys 1 Hammer 1 Screwdriver, 3 Guys and 1 Hammer, 3 Guys One Hammer, Three Guys One Hammer, 3 Guys and a Hammer, 3 Men 1 Hammer, 3 Men 1 Hammer 1 Screwdriver, 3 Men One Hammer, 3 Men and One Hammer, 3 Men and a Hammer, Three Men One Hammer, Three Men and a Hammer, Three Men 1 Hammer, Three Men and One Hammer, 1 Hammer 3 Guys, Three Russians and a Hammer, Three Russians and the Hammer, 2 Guys 1 Hammer, 2 Guys One Hammer, Two Guys One Hammer, Russian Murder Video, Russian Hammer, Russian Massacre, Russian Forest Massacre, Dnepropetrovsk Maniacs, Murdered in the Woods and Hammertime.
I really do recommend that my regular readers do not watch this video under any circumstances unless you are into stuff like this.
This is an Italian translation of Human Beasts: Massacre in a Russian Forest. The translation is by “Paolo from Trieste.” The title is translated as Shock Video: Russian Pariolinis Massacre a Bum .
The title recalls a famous massacre in Italy, the Circeo’s Massacre. In this case, the killers were from the Parioli Zone in Rome. Parioli is a very wealthy part of Rome – think Beverly Hills in LA. In Italy, the word “Parioli” implies extreme wealth, wild sex, drug and alcohol orgies, etc. The killers were Italian Mussolini-type fascists.
They kidnapped, raped and tortured two local girls, and one of the girls died. The other miraculously survived only by the grace of God. This case is still very popular in the Italian imagination – think the Tate-La Bianca Manson killings in Beverly Hills in 1969. Rome is full of fascists, and they are certain to be upset by the title of this video equating them with thrill-killers.
The man who was killed in this video was not a bum; instead he was just a middle-aged guy suffering from cancer.
Questo è un video che stà facendo scalpore nel Web.
La rilevanza del caso ha fatto sì che unitamente alle cronache in lingua russa si siano aggiunte ulteriori informazioni in Inglese. Nell’estate del 2007, tre 19nni ucraini hanno brutalmente seviziato a morte un povero barbone. Sono conosciuti come i Maniaci di Dnepropetrovsk. Dopo i primi esperimenti e sevizie sugli animali, questi maniaci hanno fatto il salto di qualità…cacciare la preda più ambita: l’uomo.
A tutt’oggi sappiamo che hanno fatto almeno 21 morti, uomini, bambini, donne, senza distinzione di sesso, età e status sociale.
E’ triste sapere come in Russia i senzatetto (e in futuro anche i poveri?) siano oggetto di caccia spietata. Neonazisti, giovani annoiati dalla monotonia della vita, psicopatici…assassini di tutti i tipi si stanno accanendo su poveri esseri umani. Tranne casi eclatanti, come questo, il ritrovamento di cadaveri non fà nemmeno più notizia. I russi amano bere molta Vodka, ci sono tanti ubriaconi in giro…
I serial killers hanno avuto la bella pensata di immortalare le loro gesta…sono 7 minuti incredibili…siamo in un bosco e si vede un barbone disteso tra le piante; sembra stia dormendo o è ubriaco.
Il ‘commando’ si avvicina ed inizia la ‘festa di morte’: il primo ‘eroe’ gli spacca la testa a martellate, il volto della vittima è completamente sfigurato e sanguinante, ma respira…respira ed allora interviene il camerata che inizia la tortura con un cesello (o un cacciavite)…ha la pancia scoperta: perchè non infilzarlo, perchè non colpirlo dappertutto, penetrare sotto la pelle e sbudellarlo, divertendosi un mondo??
Sì, sono eccitati, l’odore del sangue li eccita…una faccia da bravo ragazzo (quello del martello) sfoggia un bel sorriso al ‘cameraman’, il terzo si stà divertendo un mondo…e tutti ridono felici…maledetti!!!
C’è un povero cristo che viene letteralmente umiliato, massacrato, lo prendono a calci, continuano a sbudellarlo, viene spietatamente infilzato ad un occhio, urla, urla di dolore…(le urla non si sentono, per fortuna), ma è ancora vivo!
Mi pare di sentire una delle loro voci: ”Vieni,’bravo ragazzo’ dal sorriso smagliante, vieni a finirlo con il tuo glorioso martello, sei come Thor adesso…finisci quel miserabile! Prendi bene la mira, mi raccomando, tre belle martellate sono sufficienti? Quel porco è ancora vivo? Fà niente, andiamo via, ragazzi!”
La camera si allontana, il prode giovanotto pulisce l’arma in una pozzanghera, ha l’acqua in una bottiglia di plastica per ‘decontaminare’ il suo martello dal sangue dell’impuro, si lava la faccia, le braccia, le mani…e la sua coscienza? E la coscienza di suoi camerati? Come potranno mai pulire la loro coscienza?? Ma hanno una coscienza?
Dopo aver filmato un’altro omicidio, il ‘cameraman’, temendo di essere scoperto dalla polizia, ha abbandonato i suoi amici. Gli assassinii sono continuati, uno stato di delirio di onnipotenza si è impadronito dei due pazzi facendoli commettere l’errore di presenziare ai funerali delle vittime per fare foto delle esequie.
Fortunatamente, proprio in quelle occasioni sono stati individuati da esperti detective russi, muniti a loro volta di macchine fotografiche!!
Sono stati arrestati e la polizia ha trovato questo video, prova sciacciante della loro colpevolezza. Sono in prigione e sono tutt’ora in attesa di giudizio. Recentemente ho visto una foto degli assassini in cella…impressionante! La faccia, lo sguardo di uno di loro è spaventoso…è il volto di un demone uscito dall’inferno (ndt in originale il testo menziona Ghoul, che sarebbe un mangiatore di cadaveri…).
Apparso ieri per la prima volta nel sito TheNYC.com, questo video è stato ritirato immediatamente.
Nel mio sito c’è spazio per la politica, per l’informazione, la cultura, l’umorismo e la satira. Posso pubblicare immagini e commenti di vario tipo, mi piace il dibattito, il contraddittorio. Talvolta vi ho presentato filmati estremamente violenti, brutali e sconvolgenti per denunciare fatti e realtà del nostro mondo contemporaneo.
Questo video mi ha fatto star male, ho pianto, mi sono sentito impotente davanti a tanta ferocia, ho urlato il mio odio per quelle belve.
Avete mai sentito parlare del famoso caso Leopold-Loeb? E dei film di Orson Welles ‘Frenesia del delitto‘ e ‘Nodo alla Gola‘ di A. Hitchcock tratti da quella storia? Beh, come vedete In America abbiamo avuto casi simili.
Non potevo non inserirlo!!
Non è un fenomeno isolato!! Non posso dimenticare i diversi attacchi ai senzatetto, ai poveri emigranti, agli emarginati avvenuti in questi anni in alcuni paesi dell’ Unione Europea. Come non ricordare le molteplici aggressioni ed i roghi avvenuti in Italia? Quanti campi nomadi, alloggi di extracomunitari sono stati dati alle fiamme? Quanti sono stati veramente accidentali?
Chi ha dato fuoco al barbone polacco di Ostia?
E questo?
E il barbone di Genova?
E per finire, cosa ne pensate del tentativo di bruciare vivo il barbone ADREA SEVERI? Non era mica un negro, un cinese o un mussulmano o… era un ITALIANO!!!! E chi sono gli indagati che hanno ammesso la colpa?
Quattro giovanotti di circa 18 anni, di buona famiglia (e sicuramente di idee fasciste)!! Hanno dichiarato di aver provato a cacciare il barbone altre volte, di averlo schernito e maltrattato, alla fine han voluto fare il fuochetto…e perchè? Mah, si annoiavano, non c’era nulla da fare…ed allora olè, bruciamo il barbone, che bello, che divertimento!!!

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

23 thoughts on “Video Shock: Pariolini Russi Massacrano Un Barbone”

  1. i would put them thought as much pain as that man went thought and much more that vid just made me feel like i wanted to slap them around sick fucker i hope they have a long and pain full deth

  2. I am saddened by what goes on in the world and an obvious lack in parenting skills. Even sadder is that the parents are blind to their children s capabilities as well as their lack of positive parenting. However If I had to endure what that man did to ensure my children s safety, no questions asked I would.

  3. there is one called ten 18 year olds and 1 jamie they jump him and beat him up they get knuckle dusters and split his ear in half the run away fucking puffs………………….
    love you jamie xoxoxox

  4. this breaks my heart to how people can do stuff like this with no remorse. It disgusts me to see this even when its being recorded and these people watch this poor man slowly dying. 🙁

  5. le pauvre homme est il mort? vous dites qu’il a témoigne? Comment avez vous u cette video sachant que la justice ne donne jamais ces preuves, surtout si le procè n’a pas encore eu lieu. et je me demande pourquoi il y a des gens qui doivent autan souffrir avant de mourir.

      1. Interesting these were “upper crust” kids. Seems there is a rise in crime among rich kids in the past 20 years in the US. I wonder what this means.

        1. True, but you also have these gold-digging Asian chicks now bleeding men for all they’re worth. I’m thinking specifically of Rachel Lee and Kari Ferrell. It’s the new generation of criminality, preying on “defenseless” men.

  6. Il fatto è che, non era un barbone quel poveraccio lì…bensì un comune cittadino russo che non faceva altro che andare in bici senza far male a nessuno..lo hanno aspettato sul ciglio della strada, nascosti, alchè lo hanno stordito e trascinato in mezzo alle siepi..il resto di come è andata la vicenda, l’hai citato tu.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *